Questo aiuta contro le vene varicose!

Le vene varicose sono il termine per le vene permanentemente ingrandite. Se molte di queste vene si sono formate, si parla di varicosi. Le vene varicose sono spesso predisposte geneticamente, ma la causa è anche una trombosi in questione. I primi sintomi possono essere le gambe stanche, doloranti o gonfie e le vene del ragno. Successivamente, le vene blu e tortuose compaiono spesso sotto la pelle. Se sono presenti vene varicose, devono essere rimosse frequentemente. Quale trattamento è appropriato dipende, tra le altre cose, dalla gravità della malattia. Vi presenteremo una varietà di trattamenti e come prevenire le vene varicose.

Cause delle vene varicose

Le vene varicose non sono rare: più del 50% di tutti i tedeschi soffre di vene dilatate durante la loro vita. Il più delle volte si verificano sulle gambe. Inoltre, le vene varicose si formano spesso nell'esofago (varici esofagee). Sono causati da una maggiore pressione nella vena porta, come nel caso della cirrosi epatica.

Nel complesso, gli uomini sono molto meno colpiti dalle vene varicose rispetto alle donne. Se le vene allargate si formano negli uomini, i testicoli sono spesso colpiti oltre alle gambe. Una vena varicosa sui testicoli dovrebbe sempre essere esaminata da un medico, in quanto può portare alla sterilità nel peggiore dei casi.

In generale, le vene varicose possono avere molte cause diverse. A seconda della causa, viene fatta una distinzione tra la varicosi primaria e secondaria.

Varicosi primaria

In circa il 95 percento di tutti i casi, la varicosi primaria è la causa delle vene varicose.La varicosità primaria è la causa sottostante dei disturbi se la debolezza venosa o del tessuto connettivo è presente. A causa della debolezza del tessuto, le valvole venose non si chiudono correttamente e il sangue non può essere trasportato senza problemi. Il sangue nelle vene collassa, si dilata e produce antiestetiche vene varicose.

Oltre alla predisposizione genetica, ci sono molti altri fattori che possono aumentare il rischio di vene varicose:

  • genere femminile
  • aumentare l'età
  • gravidanza
  • mancanza di esercizio fisico
  • sovrappeso
  • attività lavorativa permanente
  • vestiti stretti
  • Prendendo pillole anticoncezionali

Varicosi secondaria

Se le vene varicose sono il risultato di una trombosi venosa profonda, si parla di varicosi secondaria. Chiudendo la vena profonda, il sangue deve trovare una nuova via attraverso il sistema venoso superficiale. A seconda della lunghezza e dell'intensità del sovraccarico, le valvole venose possono essere danneggiate in modo permanente. Se il sangue non può essere trasportato come al solito, ma si accumula indietro, sviluppa le vene varicose.

In caso di trombosi venosa profonda, la diagnosi precoce è particolarmente importante in quanto altrimenti esiste il rischio di embolia polmonare. I sintomi tipici che indicano una trombosi sono dolore e gonfiore nella zona del polpaccio. Spesso il vitello si sente caldo o scolorito.

Vene varicose in gravidanza

Molte donne sviluppano vene varicose durante la gravidanza. Questo perché i cambiamenti ormonali in gravidanza portano ad un rilassamento del muscolo e del tessuto connettivo. Questo influisce anche sulle vene.

Inoltre, l'utero nel corso della gravidanza preme sempre più sulle vene del bacino e sulla vena cava inferiore. Ciò aumenta la pressione sanguigna nelle vene delle gambe e lo sviluppo delle vene varicose è favorito. In generale, il rischio di insufficienza venosa aumenta con il numero di gravidanze.

Sintomi tipici: riconoscere le vene varicose

Spesso le vene varicose possono essere riconosciute direttamente mentre brillano sotto la pelle. Le vene dilatate sono spesse e blu e hanno un andamento serpentino e nodoso.

Devono essere distinti da piccole vene a ragno, che sono molto più fini e hanno un colore rossastro o bluastro. Le vene del ragno sono innocue, ma possono indicare un'insufficienza venosa. Pertanto, le vene del ragno dovrebbero sempre essere chiarite da un medico.

Se le vene varicose non sono evidenti a prima vista, i seguenti sintomi possono indicare insufficienza venosa:

  • Le gambe pesanti, stanche e doloranti possono essere un'indicazione delle vene varicose.
  • Dopo una lunga permanenza o in piedi, le gambe sono spesso gonfie.
  • In genere, i sintomi peggiorano di sera e a temperature calde.
  • Sollevare e raffreddare le gambe di solito allevia il dolore e il gonfiore.

Possibili complicazioni

Se sospetti di avere una malattia venosa, dovresti consultare un medico. È meglio consultare uno specialista di vena - un cosiddetto flebologo. Questo può determinare se sei davvero vene varicose e quindi avviare una terapia adeguata nel modo.

Se le vene varicose non vengono trattate in tempo, possono causare gravi complicazioni. Ad esempio, può verificarsi flebite, che a sua volta può portare alla formazione di un coagulo di sangue.

Se la malattia delle vene varicose progredisce, il gonfiore alle gambe (edema) sta diventando più comune. Questo perché aumenta il volume del sangue nelle vene e quindi il fluido viene premuto nel tessuto circostante. Allo stesso modo, può verificarsi eczema - irritazioni infiammatorie della pelle. Anni di irritazione della pelle possono causare scolorimento scuro, cicatrici e, nel peggiore dei casi, una gamba aperta.

Condividi con gli amici

Lascia il tuo commento